Volontariato

Il dott Bruna presta opera di volontariato presso l’ambulatorio degli “Asili Notturni” a Torino in via Ormea.

E’ un’antica istituzione di origine massonica, fondata nel 1889, ora ben ristrutturata e  dotata di dormitorio, mensa, ambulatorio medico, cardiologico, oculistico e dentistico.

La struttura  in un anno fornisce mediamente 60.000 pasti caldi, 6000 notti ai senza fissa dimora, 5000 interventi sanitari, provvede al vestiario di 500 persone.

Vi è ammessa ogni persona che lo richieda, senza distinzione di razza o religione.

Maggiori informazioni visitando il sito www.asilinotturni.org


Per molti anni  ha trascorso le vacanze come volontario presso il St.Orsola Hospital , ospite nella Missione Cattolica  di Materi, ove fino al 2003 esisteva solo un dispensario ed una Maternità  condotta da una infermiera torinese, Rita Drago.

L’ospedale, a 180 Km da Nairobi fu sponsorizzato da diversi gruppi volontari italiani (Ass. De Marco, AVI di Montebelluna, ONG di Lecco e di Barzanò, Associazione “Una mano tesa” di Caserta, varie strutture pubbliche e banche di Ferrara) e inaugurato nel 2004.  E’ l’unico Ospedale del Tharaka, un distretto della regione del Meru, con 110.000 abitanti di ceppo e lingua bantu, su un’area di 2350 Km.  La zona è semi-arida ed è poverissima  per l’isolamento geografico, per la scarsità di piogge, per il basso potenziale agricolo

Costruito con tetto autoventilante, è dotato di 50 posti letto, di un laboratorio di analisi, di una radiologia con diagnostica rx ed ecografia, di due sale operatorie, con annessa sterilizzazione, di una sala parto.

Un poliambulatorio-dispensario è annesso all’Ospedale ed è frequentato da 300 out-patients in media al giorno.

Inizialmente diretto da personale italiano, fu poi con segnato alla Diocesi di Meru e fa parte della rete ospedaliera keniota.

Maggiori informazioni su www.gli amicidimatiri.blogspot.it

Rita Drago si occupa ora principalmente della “Casa dei bambini” che accoglie diversi orfani di madri decedute durante il parto.

Visitare il sito www.associazionemakena.com per maggiori informazioni.